La sicurezza sul lavoro nelle imprese di pulizie

la-sicurezza-sul-lavoro-nelle-imprese-di-pulizie

La sicurezza sul lavoro nelle imprese di pulizia è un elemento fondamentale che deve essere garantito a qualunque lavoratore. I nostri servizi si distinguono nettamente per qualità e professionalità.

Tutti i nostri collaboratori, regolarmente assunti, sono selezionati, formati e istruiti per operare con la massima professionalità, serietà e cura al fine di garantire un servizio ineccepibile e alti standard di qualità.

 La nostra sicurezza sul lavoro è certificata ISO.

Certificazioni Puliservice srl

  • UNI EN ISO 9001:2015 (certificazione qualità)
  • UNI EN ISO 14001:2015 (certificazione ambientale)
  • UNI EN ISO 45001:2018 (certificazione sicurezza)
  • DURC (Documento unico di regolarità contributiva) è quel certificato che attesta la regolarità contributiva della ditta, con esso puoi sapere se l’impresa paga regolarmente: inps, Inail e Cassa Edile.

Sicurezza sul lavoro nelle imprese di pulizia: gli obblighi da rispettare

Gli obblighi da rispettare per un’ impresa di pulizia con almeno un dipendente (con contratto di qualsiasi tipo, con o senza retribuzione), o con uno o più soci lavoranti, sono:

  • Dvr rischi generali + rischi specifici.
  • Valutazione del rischio gravidanza e minori;
  • Valutazione del rischio stress lavoro correlato;
  • Valutazione del rischio biologico;
  • Valutazione rischio rumore e vibrazioni;
  • Valutazione del rischio chimico;
  • Stesura procedura per utilizzo attrezzature;
  • Valutazione del rischio postura e movimentazione manuale dei carichi;
  • Valutazione del rischio incendio.
  • Avere un protocollo sanitario.

     

Protocollo sanitario di sicurezza sul lavoro

Il protocollo sanitario viene definito dal medico competente in funzione dei rischi specifici presenti nell’ambiente di lavoro. Esso include gli accertamenti sanitari specialistici previsti per i lavoratori, il meno invasivi possibili e mirati al rischio. (art. 229, co4, D.Lgs 81/08).

Un protocollo di sorveglianza sanitaria è infatti l’insieme delle visite mediche, delle indagini specialistiche e di laboratorio, delle informazioni sanitarie e dei provvedimenti adottati dal medico, al fine di garantire una maggiore sicurezza sul lavoro a tutti i lavoratori.

Ecco un esempio di protocollo sanitario:

sicurezza sul lavoro protocollo impresa di pulizie

i rischi di incidenti più frequenti

La sicurezza sul lavoro nelle imprese di pulizie  sono uno dei settori in cui il rischio di incidente è più frequente.

Ecco riportate le indicazioni contenute in alcune pubblicazioni redatte dall’Azienda Sanitaria Locale di Milano  per garantire una maggiore sicurezza sul lavoro nelle imprese di pulizie.

I principali infortuni e le più frequenti malattie professionali a cui sono esposti gli addetti alle pulizie sono i seguenti:

  • Patologie dovute a sovraccarico biomeccanico agli arti superiori o nella zona dorso lombare: mal di schiena, discopatie, lesioni alle spalle, tendiniti al gomito, sindrome del tunnel carpale, ecc …;
  • Ferite da taglio o da punta;
  • Allergie;
  • Dermatiti;
  • Intossicazioni;

sicurezza sul lavoro e scale portatili

Nelle pubblicazioni della ASL di Milano sono presenti una serie indicazioni molto utili per l’utilizzo in sicurezza delle scale portatili. Di seguito ne vengono riportate alcune:

  • Formare ed addestrare gli operatori ad un corretto utilizzo dell’attrezzatura;
  • Mantenere le scale in buono stato di conservazione;
  • La scala deve essere: adatta alle lavorazioni da svolgere, posizionata secondo le indicazioni riportate nel manuale d’uso, utilizzata con cautela per evitare schiacciamento delle dita e delle mani, posizionata su una superficie regolare, non scivolosa e stabile;
  • Evitare di salire o scendere dalle scale portando materiali ingombranti che non consentano una corretta visuale;
  • Per le scale ad appoggio semplice, l’inclinazione tra la parete verticale ed il punto di appoggio inferiore non deve mai essere superiore ad 1/4 della lunghezza della scala;
  • La salita, lo stazionamento e la discesa dalla scala deve essere sempre effettuata con il viso rivolto verso la scala;
  • Durante lo svolgimento di attività di pulizia di superfici poste ad un’altezza superiore alle spalle, utilizzare attrezzature munite di manico estendibile.

Per quanto riguarda la prevenzione di cadute in piano e scivolamenti è opportuno:

  • Rimuovere eventuali ostacoli presenti sui pavimenti e nelle vie di passaggio;
  • Verificare che gli ambienti di lavoro siano ben illuminati;
  • Evitare la presenza di tappeti lungo le vie di passaggio;
  • Far indossare ai lavoratori scarpe con suola antiscivolo.

Il rispetto di queste indicazioni garantirà una maggiore sicurezza sul lavoro nelle imprese di pulizie.